I disturbi sessuali femminili: anorgasmia, dispareunia e vaginismo

Disfunzioni Sessuali Femminili

Disfunzioni Sessuali Femminili

I disturbi sessuali femminili sono ampiamenti diffusi e spesso non vengono riconosciuti nella loro reale importanza per la qualità della vita di una donna e di una coppia. La loro importanza o serietà può dipendere da molti fattori. Fattori di rischio sono età, menopausa, ipertensione arteriosa, diabete, aterosclerosi, dislipidemia, eccesso di peso, traumi fisici ed emotivi.

Tipologie di disturbi

  • Disturbi del Desiderio
  • Disturbi dell’Eccitazione
  • Disturbi dell’Orgasmo
  • Disturbi da Dolore sessuale
  • Disturbi dell’Identità di Genere
  • Parafilie (“perversioni”)
  • Sessualità compulsiva
  • Problemi non sessuali che possono causare disturbi sessuali
  • Sessualità insoddisfacente

Anorgasmia

E’ la difficoltà, l’impossibilità o un frequente ritardo nel raggiungimento dell’orgasmo, dopo una adeguata fase di eccitazione sessuale (anche conosciuto con il vecchio e fuorviante nome di “frigidità”). In assenza di patologie organiche, in molti casi questo problema è legato alla difficoltà di abbandono da parte della donna, che tende invece a mantenere un costante controllo su quanto sta avvenendo, sulle proprie reazioni emotive, sulle sensazioni che avverte, e così via, impedendosi di abbandonarsi al flusso delle sensazioni. Se l’autocontrollo è molto marcato, l’impossibilità di provare piacere è presente anche durante le pratiche autoerotiche e frequentemente si accompagna all’inibizione dell’immaginario erotico.

Dispareunia

La caratteristica fondamentale di questo disturbo è un dolore a livello degli organi genitali durante l’attività sessuale, tipicamente durante il coito, ma anche prima o dopo di esso. L’intensità del dolore può variare notevolmente da persona a persona, da situazione a situazione. Perchè si possa parlare di dispareunia nella donna, questo disturbo non deve essere attribuibile esclusivamente a Vaginismo o a mancanza di lubrificazione, e non a specifiche cause fisiche (da accertare tramite una visita ginecologica preventiva).

Vaginismo

La caratteristica fondamentale di questo disturbo è la frequente o costante contrazione non volontaria dei muscoli vaginali nel tentativo di effettuare la penetrazione, sia con il pene, ma in alcuni casi anche con dita e durante la visita ginecologica. In alcuni casi la contrazione muscolare rende impossibile la penetrazione.

Se credi di ritrovarti in quanto leggi e ritieni di avere questo tipo di problematiche o hai già escluso la presenza di cause organiche allora potresti aver urgente bisogno di avviare una terapia psicologica. Se hai urgenza fissa direttamente un appuntamento con uno specialista al 388 1044874! 

Psicoterapia

La psicoterapia dei disturbi sessuali femminili richiede competenze specifiche, in particolar modo quando tali problematiche sembrano associarsi ad esperienze traumatiche, molestie o abuso sessuale.

L’intervento psicoterapeutico deve inquadrare il sintomo all’interno di una cornice di riferimento più ampia rispetto allo specifico comportamento manifesto e portare progressivamente a mettere in luce il funzionamento psichico generale della donna e la presenza di quei conflitti inconsci spesso alla base dei sintomi. L’oggetto di interesse del metodo psicoanalitico è l’intera struttura di personalità del soggetto, entro cui si inscrive il sintomo sessuale. All’interno della relazione analista-paziente viene svolto un lavoro di indagine e comprensione delle motivazioni inconsce e dei conflitti emotivi sottostanti all’origine dei sintomi; i fatti realmente accaduti sono considerati all’interno di una cornice che si espande ai vissuti soggettivi, ai lapsus, ai sogni, alle resistenze e alla analisi degli altri derivati inconsci.

La psicoterapia può rivelarsi utile per superare inibizioni educative, ma anche complessi di inferiorità e ansia da prestazione che possono, per esempio, inibire l’orgasmo anche precocemente nella vita di una donna. La terapia psicologica può aiutare ad acquisire quella maggiore serenità su di sé che è l’anticamera della capacità di abbandono fino all’orgasmo.

 Al giorno d’oggi queste problematiche sono curabili! E’ però necessario rivolgersi ad uno specialista esperto! Contattami al 3881044874 per conoscere come l’avvio di un percorso di cure psicologiche integrate possa aiutarti progressivamente a recuperare la tua serenità!